Borgofranco d'Ivrea ospita da giovedi 26 maggio a domenica a 29 maggio 2022, il Festival del libro: “Borgo Libri”, curata dalla Edizioni Pedrini e patrocinato dal Comune di Borgofranco d'Ivrea.

“Borgo Libri”, dopo il successo della scorsa edizione che ha visto registrare migliaia di presenze, si rinnova nel palinsesto e proporrà diversi autori e giornalisti di indiscussa notorietà tra i quali i torinesi: Massimo Centini, Piero Abrate, Dino Valle; la lombarda Natalia Marraffini vincitrice del Concorso Nazionale del Salone del Libro di Torino 2021 e Regione Piemonte: “Lingua Madre”; Alessandra Ferraro, caporedattrice di TGR Rai Valle d'Aosta.

Si segnala di particolare rilevanza, la conferenza: “Margherita Hack la Signora delle Stelle” condotta dal prof. Guido Cossard coautore con la famosa astrofisica del volume “Il lungo racconto della vita”, presentata in occasione del centenario della sua nascita.

Nel programma del 2022, spicca inoltre l'evento legato all'anno della cultura e del turismo Italia-Cina 2022 con la presentazione a cura dell'ospite d'onore Presidente ANGI: Chen Ming, del volume: “Rui'an autrice la prof. Gabriella Bonino, della Mostra fotografica con materiali fornito dal Museo patrimonio immateriale di Rui'an ed esposizione di “Tesori sconosciuti Jianzhi”. (Le carte ritagliate cinesi, autentiche opere d'arte) Gli eventi sono presentati in collaborazione con l'Associazione ANGI Ass. Nuova Generazione italo-cinese Torino, partner del Centro Unesco di Torino per la “Guida al patrimonio UNESCO dell'umanità Italia-Cina” con l'alto patrocinio del Consiglio regionale del Piemonte).

 

Viene riconfermata la collaborazione con la Libreria Mondadori di Ivrea, mentre si affianca a questa iniziativa, il mercatino del libro usato e d'antiquariato con la partecipazione di diversi espositori e della Libreria Garda di Ivrea ospitata per il secondo anno consecutivo, nel porticato di Palazzo Marini.

 

Una interessante tavola rotonda è prevista tra gli editori: Hever Edizioni, Atena del Canavese, Baima Ronchetti, Edizioni Pedrini, sul tema: “Nell'era del web e del digitale, quale ruolo per la carta stampata?”.

 

Tra le opere in presentazione del prossimo festival letterario, l'antologia di Salvator Gotta, realizzata dalla ricercatrice Luciana Banchelli, che propone sezioni di testo dello scrittore, nei quali viene descritto il Canavese ed i suoi Comuni, accompagnati da uno straordinario inedito del grande scrittore piemontese; la nuova Guida turistica “Piemonte la grande bellezza”, e il libro dedicato alle vittime degli anni del terrorismo “per non dimenticare”, fresco di stampa: “Brigate Rosse – Colpirne uno per educarne 100”.

 

I “Balmetti” di Borgofranco d'Ivrea sono in primo piano sabato 28 maggio con l'aperitivo letterario previsto alle ore 11.00 “Al Balmet del Farinel” in via del Buonumore con l'autrice del libro “Balme Balmet Balmit passeggiate per tutte le stagioni” Daniela Ghirardo, con degustazione di prodotti tipici.

 

Spazio anche all'arte con l'esposizione delle opere dell'eporediese Tiziana Cascio, e riconferma per la sezione teatro per il noto attore canavesano Oreste Valente, con letture di brani scelti dal libro in distribuzione in questi giorni, “Innamoratamente O-Restando Dante”.

 

Il Festival “Borgolibri”, nelle quattro giornate dense di appuntamenti culturali e letterari, propone numerosi autori locali, ribadendo il legame con il territorio di: Ivrea, Canavese, Piemonte e Valle d'Aosta. Si rinnova quindi la sfida del Festival “Borgolibri” di proporre letteratura e cultura, aprendo una stimolante finestra di confronto, collegandola alla rivalutazione del territorio, della sua storia e tradizioni, con la riscoperta dei prodotti peculiari locali, privilegiando il centro cittadino ed il borgo dei “Balmetti dove la montagna respira”, sede di più eventi proposti nel programma. Sono in fase di definizione “I pomeriggi nel giardino di Palazzo Marini”